L’Europa deve andare oltre l’“AfPak”: una nuova politica verso il Pakistan

E' tempo che l'Europa adotti un nuovo approccio verso il Pakistan che tenga in considerazione dinamiche regionali differenti

ECFR Alumni · Editor, China Analysis
Senior Policy Fellow
Full text available in English
Also available in

Mentre continuano ad Islamabad le proteste anti-governative, il Primo Ministro Nawaz Sharif, eletto lo scorso anno, fatica a mantenere il potere. Imran Khan, una volta giocatore di cricket, e l’ecclesiastico Tahirul Qadri, accusano il governo di corruzione e frode elettorale, chiedendone le dimissioni

A seguito del fallimento dei negoziati tra opposizione e governo, durante il weekend 30.000 dimostranti si sono scontrati con le forze di sicurezza, cercando di prendere d’assalto la casa del Primo Ministro. Con il ritiro delle truppe NATO dall’Afghanistan, sugli scontri (in cui hanno perso la vita 3 persone) aleggia lo spettro di un golpe militare.

Nel nuovo policy brief ECFR “After 'AfPak': Reframing Europe's Pakistan policy”, Angela Stanzel sostiene che sia giunto il momento per l’Europa di sviluppare una nuova politica verso il Pakistan. Dall'11 settembre, gli europei hanno sempre guardato al Pakistan attraverso la “lente afgana”, ribattezzato “AfPak”.

Con il ritiro delle truppe NATO dall’Afghanistan, è importante che l’Europa impedisca al Pakistan di fallire. Tuttavia, l’Europa non riesce a tenere il passo con il paese, che svolge un ruolo sempre più centrale nella competizione regionale tra attori esterni come Cina e India.

Angela Stanzel sostiene che l’Europa abbia bisogno di una nuova politica che prenda in considerazione dinamiche regionali come attori esterni, primo passo verso una più ampia strategia europea verso l’Asia del Sud.

L’Europa dovrebbe: 

1)      Considerare il Pakistan non solo come una minaccia alla sicurezza dell’Afghanistan ma come parte dei problemi della regione considerata nella sua interezza. 

2)      Usare la propria influenza di principale partner commerciale del paese e importante donatore per gli aiuti allo sviluppo per stabilire un dialogo sulla sicurezza e promuovere la cooperazione regionale. 

Secondo Angela Stanzel ‘l’Europa continuerà a fallire fin quando continuerà a guardare al Pakistan attraverso la lente “AfPak”’.

 

CONTATTI

Angela Stanzel

[email protected]  

+49 (0)15787171316

Ufficio Stampa ECFR

[email protected]  

+44 (0)2072276864 

DOWNLOAD

PDF: After “AfPak”: Reframing Europe's Pakistan Policy