La politica di vicinato della Cina

La geopolitica in Asia

ECFR Alumni · Director, Asia and China Programme
Senior Policy Fellow
Full text available in English
Also available in

Gli sviluppi geopolitici in Asia sono fortemente connessi alla politica di vicinato della Cina. Nell’ultimo decennio, le relazioni tra la Cina ed i propri vicini sono cambiate profondamente. La tradizionale enfasi cinese sullo sviluppo di un clima favorevole di cooperazione regionale, è stata sostituita da una nuova politica estera: assertività sulle questioni marittime e politica commerciale vigorosa. Quale è stata la reazione dei vicini alla nuova politica di vicinato cinese? La Cina sta diventando il fulcro di un’integrazione economica regionale o piuttosto l’attore principale di una serie di conflitti regionali?

In “China’s neighbourhood policy”,ultima edizione delle China Analysis pubblicate da ECFR in collaborazione con Asia Centre di Parigi, gli autori analizzano la politica di vicinato cinese:

La Cina ha aspirazioni egemoniche?Gli esperti di politica estera cinese sono divisi tra coloro che sostengono strenuamemente la nozione dello sviluppo di una “grande potenza” cinese e coloro che preferiscono un approccio più graduale, sulla scia del concetto di “ascesa pacifica” e nazione “low profile” di Deng Xiaoping.

Un nuovo conflitto fra Cina e India?I livelli di fiducia tra la Cina e l’India restano bassi. Allo stesso tempo la crescente cooperazione fra India e Stati Uniti ha contribuito ad aumentare le tensioni sulla questione delle rotte di navigazione nell’Oceano indiano. Gli analisti della politica estera cinese percepiscono tale questione come una “sfida alla sicurezza” e ritengono che la Cina debba prendere delle “precauzioni”.

La Mongolia è il vicino perfetto per la Cina?Non ci sono conflitti fra i due paesi e le due economie sono complementari: la Mongolia possiede le materie prime di cui la Cina ha bisogno, ma per sfruttarle in modo efficace ha bisogno della tecnologia e degli investimenti cinesi. Tuttavia, la Cina teme la strategia mongola “del terzo vicino”.

Quali sono gli interessi cinesi in Asia centrale?Sembra che la Cina sia coinvolta Asia centrale – sia bilateralmente che all’interno dell’Organizzazione di Shanghai per la cooperazione (SCO). Tuttavia, gli stati centro-asiatici vogliono mantenere gli equilibri geopolitici esistenti e non hanno nessun desiderio di essere strategicamente dipendenti da un singolo paese.

DOWNLOAD:

PDF

Per ricevere la versione francese del rapporto:[email protected]

CONTATTI:

François Godement, Direttore del Programma China&Asia di ECFR: [email protected]; +33 6 1172 7544

Ufficio Stampa ECFR: [email protected]