La percezione cinese dell’amministrazione americana

La politica dell’amministrazione americana nei confronti di Cina e Taiwan, specie in materia di commercio, ha un fondamento di strategia?

ECFR Alumni · Director, Asia and China Programme
Senior Policy Fellow
ECFR Alumni · Editor, China Analysis
Senior Policy Fellow
White House CC BY
Full text available in English
Also available in

L’ultima edizione delle “China Analysis” di ECFR, “The Trump opportunity: Chinese perceptions of the US administration”, analizza il dibattito in corso in Cina e Taiwan su come si muova il cerchio di consiglieri più vicino al Presidente Trump.

La maggior parte delle discussioni in Cina e Taiwan sulla leadership americana si concentra sulle questioni commerciali, fatta eccezione per altre tematiche strategicamente rilevanti come Corea del Nord e Mare cinese Meridionale. Secondo Jiakun Jack Zhang “la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina rappresenta una delle sfide più dure per le relazioni sino-americane degli ultimi quarant’anni”. Se la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che “la Cina dovrebbe rispondere alla politica commerciale di Trump su un piano tattico”, vi è disaccordo rispetto alle strategie di lungo termine per lo sviluppo economico del Paese.

Le politiche di Trump e del suo governo sono tenute in gran conto da Cina e Taiwan.

Per Camille Boullenois, a differenza degli oppositori di Trump in America o in Europa, gli analisti cinesi “ritengono che quelle che possono sembrare azioni incoerenti da parte di Trump, derivano da una strategia ben determinata, piuttosto che da ignoranza politica”.

Ci si aspetta che l’attuale strategia nei confronti della Cina, specie in ambito commerciale, duri a lungo, sebbene una visione di lungo periodo sarebbe più favorevole per Pechino.

Gli articoli in questa edizione delle “China Analysis” includono:

  • The roots of Trump’s behaviour and strategy, a cura di Camille Boullenois

  • Chinese perceptions of Trump’s trade policy, a cura di Jiakun Jack Zhang

  • China’s blind spots on US foreign policy, a cura di Melanie Hart e Blaine Johnson

  • Taiwanese views of the US under Trump, a cura di Earl Wang